WISH LIST DI NATALE

I sogni son desideri. E io di sogni e desideri e speranze ne ho a dozzine.

Sogno un mondo dove il rispetto per gli altri non venga visto come debolezza.

Vorrei sentire la risata cristallina di mio figlio da mattina a sera.

Vorrei il mare a due passi da casa (o una casa a due passi dal mare).

Vorrei Milano senza la nebbia: che proprio non riesco a farmela piacere.

Desidero tornare a viaggiare per il mondo intero senza avere l’ansia che qualcosa di brutto potrebbe effettivamente accadere all’improvviso.

Sogno che venga finalmente inventato un dessert pieno di panna che non vada a piazzarsi tutto sulle mie cosce.

Vorrei giornate di almeno quattro ore più lunghe: così magari riuscirei a vedere un film sul divano col marito, qualche sera a settimana.

E poi, se Babbo Natale fosse in ascolto, mi piacerebbe tantissimo anche qualcosina da scartare sotto l’albero come:

Perle da bagno al Prosecco
Perle da bagno al Prosecco
‘Dieci cose che avevo dimenticato’, Lucrezia Sarnari
Cintura rossa torchion Gucci
Le coccole dei profumi di Montale Paris
Un weekend lungo a Lanzarote
Il panettone di Giovanni Cova
Il bracciale Seed Smarathon by E. Vannini a favore della raccolta fondi per i bambini affetti da Atrofia Muscolare Spinale
I cuissardes scamosciati di Stelio Malori
Un servizio completo di piatti di Alt Means Old
Un anello da mignolo di Versace
Annunci