JUMPSUIT MANIA

Oggi vi propongo un must. E non perché imposta sulle passerelle dagli stilisti, ma perché è davvero un capo immancabile nel guardaroba di una donna.

È un vero dei ‘problem solving’ che si adatta ad ogni situazione, dal giorno alla sera: basta saperci giocare ed abbinarlo con gusto e originalità agli accessori giusti.

Mi riferisco, tra l’alto, ad un pezzo unico che da solo è in grado di vestirci da testa a piedi: parlo infatti della tuta o, per dirlo in modo più trendy, della famosa jumpsuit.

Perfetta per le donne più giovani, che possono abbinarla ad una scarpa bassa, perfino ad un paio di sneakers, un giacchino corto colorato  e ad una maxi bag (dalla quale all’ora dell’aperitivo sarà facile far saltar fuori una pochette e magari anche un bel paio di tacchi per trasformare il look da quotidiano ad outfit da serata glamour!).

La tuta, però, è ideale anche per le ‘ragazze più grandi’: abbiniamola ad un sandalo gioiello, una giacca strutturata, una collana d’effetto e saremo perfette per una riunione importante  in ufficio  ma anche per una cena in un ristorante chic!

Se la scegliamo morbida, che scivola sui fianchi modellandoli, per di più, non segna, nasconde qualche piccolo difettuccio e ci rende estremamente femminili allo stesso tempo. Insomma in un colpo solo ci fa sentire subito più belle, senza limitarci nei movimenti.

E se abbiamo ancora qualche dubbio, per andare sul sicuro basta sceglierla nera: avremo davvero un passe-partout per qualsiasi occasione night&day.

Annunci

ANIMALIER: L’ULTIMO MUST 

Anche agli occhi meno esperti non può certo essere sfuggito il trend indiscutibile dell’inverno in arrivo: dallo street style alle passerelle, l’animalier ormai spopola ovunque. L’effetto roar è decisamente il must have della stagione 18/19: che si tratti di un dettaglio, un solo capo, un accessorio, o addirittura un total look, il pattern felino non può assolutamente mancare nel nostro guardaroba.

 E se abbiamo paura di essere troppo audaci, possiamo stare tranquille: da settant’anni, il maculato è un evergreen. Esattamente fin dal 1947, quando il maestro Christian Dior lo propose, con indubbio successo presso la stampa, per alcuni abiti della collezione New Look. E a seguire, poi, anche il grandissimo Yves Saint Laurent lo utilizzò e reinterpretò fino a farlo diventare la sua cifra stilistica. Ghepardo, zebra, leopardo, giraffa o tigre che sia, il richiamo animalier ha vinto anche sulle icone di moda più stilose del passato: Brigitte Bardot, Marlene Dietrich, perfino Jackie Kennedy e la Regina Elisabetta hanno intelligentemente giocato con queste stampe così ricche di forza, sensualità e personalità. Lasciando decisamente il segno!

Questa stampa è davvero di una versatilità unica e si presta a numerosissime letture: dalla versione super femminile a quella più urban, diventa protagonista e ci permette di sbizzarrirci in tutte le situazioni.

Quindi, se la tentazione dell’ultimo fashion diktat si fa sentire anche per te, ma hai paura di qualche caduta di stile… nessun timore: stiamo pur sempre parlando di un vero ‘classico’ e indossare panni felini con eleganza può rivelarsi davvero molto easy. Il segreto? Usare il pattern graffiante come se fosse… un facilissimo e basico nero!

 Se vuoi andare sul sicuro, punta tutto su un accessorio o su un solo capo: semplice, ma d’effetto. Perfetto se abbinato al black, al white e anche (perchè no?!) al denim. Se hai voglia di giocare, mixalo al viola, il colore must di questa stagione: sarai cool e divertente senza esagerare. Ma se te la senti di osare un po’ di più, allora lanciati a pieno nell’ultima tendenza e indossa un vestito intero: a tubino, morbido, a balze, super corto, midi o lungo alle caviglie non importa. Usato sapientemente, garantisce l’effetto wow! L’abito in versione animalier è un outfit completo in se stesso, perfetto per look romantici, rock o wild. Niente orpelli inutili, non serve altro: per risultare davvero chic devi solo lasciarti trasportare dalla sua naturale, raffinatissima femminilità.

Io ne ho scelto uno che sfiora il ginocchio, con cintura a contrasto e bottoncini lungo l’intera lunghezza. L’ho abbabbinato a un paio di cuissard effetto scamosciato e ad una fascia decorata da paillettes, per un ultimo tocco glam. Come una vera diva di Hollywood, mi sento prontissima per affrontare la giungla che mi aspetta là fuori!

Total look Kiabi

 

VELLUTO MANIA

 

 

Se mi dicono ‘autunno’, mi vengono subito in mente le mille sfumature di rosso e giallo di cui si tingono le foglie. Penso alle scorpacciate di castagne, a una tazza gigante di cioccolata con panna e cannella, ai calzettoni di cachemire e ovviamente… al velluto. Caldo, morbido, comodo e al tempo stesso così chic!

 

E la moda autunno/inverno di quest’anno mi viene decisamente incontro, perché questo tessuto è uno dei grandi trend della stagione.

Sinonimo di lusso da sempre, oggi viene reinterpretato finalmente anche in capi più quotidiani: partendo da gonne e pantaloni, passando per giacche e capi spalla, per arrivare fino a scarpe, borse e accessori vari, il velluto la fa da padrone sulle passerelle e per le strade.

 

È il pantalone in corduroy il must che non può assolutamente mancare nel nostro guardaroba autunnale: liscio, a coste (macro o millerighe), dévoré, a vita alta, nei modelli più casual e sportivi o in versione tailleur non conta… l’importante è possederne un paio come ogni vera fashion addicted che si rispetti.

 

I pantaloni di velluto a costine, perfetti day&night, sono estremamente versatili e diventano la soluzione a qualsiasi dubbio: per outfit da ufficio, per il tempo libero o per una occasione particolare. Ci permettono il massimo confort, proteggono dal freddo invernale (nota fondamentale per le più freddolose) e al tempo stesso rendono elegante e di classe qualsiasi fisicità.

Ideali di giorno abbinati ad una camicia in denim o ad un maxi pull col collo ad anello, tonchetti dal tacco largo e shopping bagcapiente.

Decisamente raffinati la sera indossati con una blusa in seta o un top dalla scollatura importante, tacchi a stiletto e clutch gioiello.

 

Io ho optato per il bianco: lo trovo un colore tremendamente chic da sfoggiare in inverno. Ed è facilmente abbinabile a qualsiasi altra tonalità si abbia nell’armadio. 

Il taglio maschile mi fa sentire comoda e a mio agio e mi permette di indossare i tacchi anche di giorno, senza rischiare di essere fuori luogo.

Un pull giallo con un particolare insolito sul retro, uno stivaletto arricchito da piccole borchie riprese anche sulla cintura (sono queste attenzioni per i dettagli che rendono indimenticabili i nostri outfit!) e un basco alla francese: ecco il look perfetto per affrontare una giornata in università, una passeggiata romantica sul lago, un aperitivo dell’ultimo minuto con le amiche, un pranzo in famiglia. 

Grazie al velluto, insomma, sono cozy e trendy al punto giusto… sempre!

Total look Kiabi

LA MAGIA DI UNA GONNA A RUOTA

Se potessi chiudere gli occhi e fare un salto indietro nel tempo, li riaprirei sicuramente sul finire degli anni cinquanta: in quel periodo magico chiamato Dolce Vita. Già mi vedo scorrazzare su una vespa per le vie della città eterna: con in mano il miglior gelato alla crema e indosso un cappello di paglia e una meravigliosa gonna a ruota. Oh, nel mio sogno ad occhi aperti avrei un guardaroba straripante di gonne a ruota! A vita alta e a corolla, sono quasi… magiche: dall’allure deliziosamente vintage e in grado di trasformare un outfit semplice in qualcosa di speciale.

Nato nel 1947 nell’atelier Dior, diventato un must have degli anni ’50-’60, tornato alla ribalta negli anni settanta sotto l’influenza della moda delle figlie dei fiori, questo modello è stato amato e indossato da tutte le icone di stile e dalle più celebri star di tutti i tempi, da Marilyn Monroe a Sofia Loren. E, proprio come loro, non tramonta mai.

La gonna a ruota, rigorosamente a vita alta, è un’elegante certezza.

Studiata per enfatizzare la silhouette, strizza il punto vita e nasconde gambe non sempre slanciate. Insomma, è adatta praticamente a chiunque: ideale sulle donne a ‘clessidra’, perfetta per chi ha un fisico a ‘pera’ con vita stretta e fianchi più importanti -magari da mascherare-, sta benissimo anche a chi è decisamente filiforme e cerca proprio di ammorbidire le curve.

Cosa abbinare? Praticamente, tutto!

Possiamo sbizzarrirci con un numero infinito di mix&match divertenti o seriosi a seconda dell’occasione: femminile con blouse in pizzo e decolletè, glamour con blazer e ballerine, di gran tendenza con camicia in denim collana lunga e zeppe sbarazzine, decisamente cool con giacca di jeans canotta e sneakers, romantica con blouse bon ton in tinta e tacchi alti.

Prestandosi a mille combinazioni diverse, oggi la gonna a ruota si rinnova e, mantenendo quel suo sapore retrò, strizza l’occhio anche ad outfit più rock.

Eccola allora in grado di sorprendere in versione easy&chic sdrammatizzata da una t-shirt con stampa trendy e un chiodo in pelle o in suede: la mia combinazione preferita… perfetta per il mio tuffo nel passato!

Ora non mi resta che assumere una posa da vera diva anni cinquanta e tornare a sognare di correre sulle due ruote tra i vicoli afosi della capitale, con la mia gonna svolazzante, inseguita dai paparazzi.

Total look Kiabi

Post in collaborazione con Kiabi https://blog.kiabi.it/a-la-une/la-gonna-a-ruota-come-indossarla/